Functional food – Il pesce

Il pesce è facilmente digeribile.

Esso  è un alimento poco calorico ed è una fonte importantissima di iodio, un oligoelemento che attiva la tiroide favorendo da una parte il dimagramento e dall’altra il buon funzionamento del cervello.

Il pesce è una delle poche fonti alimentari di DHA, un acido grasso a catena lunga della serie omega-3 necessario, a garantire una buona comunicazione fra le cellule nervose.

E’ anche fonte di iodio, un nutriente fondamentale per il cervello perché partecipa alla formazione dell’ormone tiroideo, il cui deficit si associa a rallentamento delle funzioni cognitive nell’adulto.

In generale i pesci più grassi come  il salmone, lo sgombro, il tonno e le uova di pesce contengono più omega-3 e più vitamine liposolubili come la D, la A e la E.

Va sottolineato che gli acidi grassi omega-3 sono sensibili al calore,  quindi sono preferibili  sempre cotture rapide e a temperature non troppo elevate.

 

fonte  : Accompagnamento Alimentalmente – ELEVEN EDIZIONI

 

 

La Fame Nervosa o Eating Emozionale

La “fame nervosa” è un termine comune per definire quello che gli studiosi del comportamento alimentare definiscono EATING EMOZIONALE.

Eating emozionale cioè  “la situazione vissuta da quei soggetti che mescolano le emozioni con l’assunzione di cibo e usano il cibo per superare le emozioni che ogni giorno incontrano”.

Anche chi non ha particolari problemi di peso raramente mangia solo per soddisfare la fame biologica e per nutrirsi.

Alcuni studiosi ipotizzano che l’instaurarsi di comportamenti alimentari anomali si sviluppi nella prima infanzia.  Essenziale è che la mamma capisca quando il bambino ha realmente bisogno di mangiare e quindi soddisfi la fame porgendogli il seno o il biberon: bisogna evitare di offrirgli il cibo quando il pianto infantile non è realmente causato dalla fame. Se questa giusta interpretazione materna non avviene, probabilmente il figlio crescerà senza essere capace di elaborare il vero riconoscimento della fame e non saprà distinguere tra questa ed altre sensazioni. ( fame nervosa) In età adulta interpreterà l’ansia, la tensione, la collera nel modo sbagliato e mangerà in eccesso. http://www.annamariagiancaspero.it

L’Eating emozionale comprende vari stili alimentari e le diverse motivazioni ed emozioni che accompagnano la necessità di usare il cibo, spesso in grande quantità, con il fine ultimo di affrontare situazioni di noia, di ansia, di rabbia o di depressione.La dipendenza dal cibo
Il legame tra alimentazione ed emozioni è stato ormai dimostrato, però questo non significa che l’Eating emozionale dipenda assolutamente da severi problemi psicologici o da conflitti interiori; infatti anche le emozioni derivanti dalle normali attività di vita quotidiana possono fare da stimolo per l’assunzione eccessiva di cibo, talvolta anche in modo compulsivo.

http://www.annamariagiancaspero.it

Sindrome premestruale (SPM) cos’è ?

L’azione degli ormoni si fa sentire in ogni fase della vita fin dalla nascita nell’infanzia e nell’adolescenza, nella giovinezza, nella maternità e nella menopausa.

La SPM, termine introdotto negli anni ’60 da Greene e Dalton, è un insieme di sintomi fisici ed emotivi che ci avvertono, 7-10 giorni prima, dell’arrivo delle mestruazioni.

Umore altalenante, irritabilità, nervosismo che il più delle volte sfocia in isterismo ingiustificato, mal di schiena, testa che sembra scoppiare, ritenzione idrica e dolore al seno sono i sintomi più diffusi.

Ma cosa accade prima dell’avvento del ciclo mestruale?

  • Tensione mammaria
  • Sensazione di gonfiore diffuso
  • Cefalea
  • Disturbi dell’appetito
  • Costipazione o diarrea
  • Dolori muscolari e/o alla schiena
  • Aumento di peso
  • Aumento di appetito

L’irritabilità e l’aumentato appetito che, spesso, caratterizzano i giorni precedenti le mestruazioni dimostrano la stretta correlazione tra cibo e ciclo mestruale. Lo squilibrio alimentare è una delle cause più frequenti di alterazioni del ciclo mestruale. Un corretto bilancio di vitamine, minerali e altri nutrienti preziosi aiuta ad affrontare al meglio le sue diverse fasi.

Assumere cioccolato durante la sindrome premestruale, stimola la produzione di endorfine e la produzione di serotonina riducendo i disturbi tipici di questo periodo.

Anche la somministrazione di magnesio (Mg) è utile per il mal di testa, la tensione mammaria e i crampi (che si presentano in corrispondenza delle mestruazioni).

 

http://www.annamariagiancaspero.it

Il ruolo della famiglia nei bambini obesi

Oltre al dormire ed all’attività fisica, anche l’ambiente familiare è un’importante fattore legato all’incremento del sovrappeso ed della obesità dei bambini.

L’istruzione ed il reddito dei genitori sono chiaramente correlati allo stato del peso del bambino: i bambini di genitori con un basso reddito hanno una maggiore probabilità del 50% di essere in  sovrappeso o obesi se paragonati a bambini di genitori con un alto reddito.  Questo effetto può essere parzialmente spiegato da una minore qualità della dieta.

Tuttavia risulta importante , sin da piccoli, una corretta educazione alimentare, basata non soltanto su una questione di gusto, ma anche e soprattutto, su una scelta di alimenti idonei all’età cronologica ed al dispendio energetico.

 

http://www.annamariagiancaspero.it

 

Functional food

Cos’è il functional food?   Gli “alimenti” in grado di ridurre le probabilità di incorrere nelle principali malattie vengono chiamati Functional food .
L’ European food information council li definisce così: “Cibi che assolvono primariamente una funzione nutritiva ma che, in aggiunta, offrono uno specifico vantaggio per la salute.”

I principali alimenti funzionali sono: 
Prodotti Integrali
Pesce
Yogurt e latticini magri
Carni bianche e legumi
Verdura cotta e cruda
Frutta fresca
Frutta secca
Vino (in piccole quantità)
Té verde
Cacao
E’ importante sapere che la certezza che un determinato cibo offra protezione per una specifica malattia non è così semplice.
Infatti esistono diversi studi sperimentali per la misurazione degli effetti dei vari alimenti, tali studi sono possibili solo se vengono reclutate decine di migliaia di persone seguite per diversi anni.

http://www.annamariagiancaspero.it